NON PIU INDIFESA

IL PERCORSO FORMATIVO DELLE LEZIONI SVOLTE NELLA PALESTRA DEI DIRITTI E NELLE SCUOLE SUPERIORI

Nel palazzo di Giustizia e nelle scuole superiori i corsi di Legittima difesa , democrazia di genere ed educazione relazionale si articolano in due fasi:

FASE CONCETTUALE:

Con l’utilizzo del metodo del brainstorming, sollecitato dal linguaggio emozionale dell’arte, per stimolare l’intelligenza critica, sottolineare  l’importanza di ascoltare le idee degli altri e favorire  il flusso delle idee proprie. Ogni programma è preceduto da un convegno gratuito sulla violenza di genere ed i suoi costi sociali.

Il programma formativo comporta la proiezione dei seguenti filmati

FASE PRATICA:

Le  lezioni  sono svolte, in coordinamento con gli insegnanti di educazione fisica, con     insegnanti tecnici qualificati   , esperti di MGA  (Metodo Globale Autodifesa) della Federazione Italiana Judo Lotta Karate Arti Marziali (FIJLKAM – CONI ). Responsabile della gestione del  corso è l’Insegnante tecnico FIJLKAM designato, che documenterà i dan conseguiti, nonché  la qualifica federale   di insegnante abilitato all’insegnamento del Metodo Globale Autodifesa e che può avvalersi della collaborazione di altro insegnante tecnico federale qualificato, al fine di assicurare la continuità del percorso formativo. Vengono affrontate le principali modalità di difesa da aggressioni , con particolare attenzione alle violenze nelle relazioni di intimità.

SONO ILLUSTRATI I PRINCIPI FONDAMENTALI PER SOTTRARSI ALLE  AGGRESSIONI, E SEGNATAMENTE:

  • LA PREVENZIONE
  • LE DISTANZE   
  • LE SCHIVATE
  • GLI SQUILIBRI
  • IL CONTROLLO

SONO PRATICATE TECNICHE DI REAZIONE LEGITTIMA E PROPORZIONATA ALLA SINGOLA AGGRESSIONE ED ESCLUSIVAMENTE DI  DIFESA DA:

  • ATTACCHI  CON VARIE PRESE AI POLSI;
  • ATTACCHI CON PRESA O SPINTA AL PETTO , FRONTALE O LATERALE, CON UNA OD ENTRAMBE LE MANI;
  • ATTACCHI CON PRESA ALLA GOLA CON UNA OD ENTRAMBE LE MANI
  • FRONTALE, LATERALE E DA DIETRO ;
  • ATTACCHI CON PRESA AL BAVERO  E TRAZIONE;
  • ATTACCO DI PUGNO AL VISO E ALLO STOMACO, DIRETTO E CIRCOLARE;
  • ATTACCO CON TAGLIO DELLA MANO O CON SCHIAFFO AL COLLO E AL VISO ;
  • PRESA PER I CAPELLI ;
  • ATTACCO DI BASTONE DALL’ALTO E CIRCOLARE;
  • ATTACCO DI CALCIO FRONTALE, LATERALE E CIRCOLARE;
  • PRESA CD. DELL’ORSO FRONTALE E DA DIETRO CINGENDO O MENO LE BRACCIA;
  • AGGRESSIONE CON COLTELLO: DIFESA DA COLTELLATA ALTA, ALLO
  • STOMACO E LATERALE;
  • AGGRESSIONE CON PISTOLA  FRONTALE E DA DIETRO ;
  • TENTATIVO DI VIOLENZA SESSUALE ;
  • DIFESA DA AGGRESSIONI  IN AUTO, SUI MEZZI PUBBLICI, AL BANCOMAT, IN CASA.

NEL CORSO DELLE LEZIONI VENGONO ILLUSTRATI PRINCIPI DI DIRITTO E DI PSICOLOGIA

Il corso è sostenuto da un supporto  documentale sui temi della prevenzione, del mobbing, dei maltrattamenti, dello stalking, della legittima difesa, della violenza sessuale, dei costi sociali della  violenza di  genere, del quadro normativo vigente  in Italia e in ambito comunitario, la cui distribuzione è gratuita  ed è reperibile sul sito nell’area dedicata alla “DOCUMENTAZIONE”.

La predisposizione logistica delle sedi, la divulgazione del progetto e della documentazione in esame  sono rimesse alle determinazioni  dell’Istituto.